5 buone pratiche per fare Social Selling

linkedin social selling Jun 10, 2019

Quando parliamo di social selling parliamo di persone e relazioni di valore.

La fiducia è l'elemento che fa scattare la propensione all'acquisto, quindi il nostro obiettivo deve essere quello di creare relazioni di fiducia con i nostri interlocutori facendo in modo di essere scelti per le nostre qualità personali e professionali.

5 buone pratiche da seguire per ottenere risultati:

  1. la capacità di concentrarsi sui clienti giusti,
  2. saper creare dei rapporti di fiducia grazie ad un personale preparato e formato,
  3. la conoscenza approfondita e utilizzo professionale degli strumenti digitali e dei social network,
  4. saper coinvolgere le persone interessate con contenuti di valore pertinenti ai loro interessi,
  5. adottare un piano strategico che utilizzi contenuti e funnel di vendita per trasformare semplici contatti in clienti.

 

Dati che fanno riflettere

Una serie di indagini e ricerche a livello internazionale evidenziano che:

  • l’89% dei clienti inizia il loro processo di acquisto con una ricerca online (Fleishmann-Hillard)
  • il 75% dei clienti afferma che usano i social media come parte integrante del loro processo di acquisto (IBM)
  • il 55% dei buyer B2B ricerca le informazioni sui social media (MediaBistro)
  • il 79% delle persone che seguono un brand sui social media lo fanno perché sono interessati a conoscere di più e ricevere informazioni su prodotti, servizi e promozioni (Fleishmann-Hillard)

E' evidente che NON usare il digitale in maniera strategica in azienda, soprattutto nel reparto marketing e vendite, crea la perdita di un mare di opportunità.


Perché dovrei avvicinarmi al social selling?

Il primo motivo per cui dovrei avvicinarmi al social selling è che i vecchi metodi di vendita funzionano sempre di meno e perdono di efficacia giorno dopo giorno.

Una ricerca LinkedIn mostra inoltre che:

i professionisti delle vendite che usano i social media per fare social selling hanno il 51% in più di probabilità di raggiungere e superare i propri obiettivi di vendita rispetto ai loro colleghi che non fanno uso dei social media.

Oramai 3 buyer su 4, soprattutto di grandi e medie aziende, che generalmente hanno più budget, usano i social media per reperire informazioni inerenti al contesto professionale (fonte IDC).

I buyer scelgono in base al valore. Il 74% dei buyer sceglie come fornitore il commerciale che ha fornito loro per primo valore condividendo contenuti utili, un white paper o dei dati o trend di settore, o mostrandosi pronto a offrire consigli e suggerimenti (fonte Corporate Visions).

Le persone sono alla ricerca del valore. Essere credibili e saper costruire rapporti basati sulla fiducia permette al momento opportuno di essere scelti e battere la concorrenza.

 

I 4 pilastri e i 3 must del social selling

Ricordiamoci sempre che il primo social network è l’impresa. Avere un approccio commerciale al di là del ruolo che si ricopre, aiuta sia le persone che l’azienda a migliorare efficacia ed efficienza ottenendo risultati di business più rapidamente.

I 4 pilastri del Social selling

  • Crea un'immagine professionale di te stesso
  • Trova le persone giuste
  • Crea valore per il tuo network con approfondimenti e notizie utili
  • Costruisci solide relazioni

I 3 must del social selling

  • Focus sulle persone ed imprese giuste
  • Rimani sempre informato sui tuoi clienti target
  • Costruisci rapporti di fiducia con clienti e potenziali clienti


Conclusioni

Indipendentemente dalle dimensioni aziendali e dal settore in cui opera la tua impresa, il mio consiglio è di iniziare a pensare come sia possibile utilizzare LinkedIn in maniera strategica per favorire lo sviluppo aziendale attraverso la creazione di relazioni di valore che si trasformino in contratti.

 

Iscriviti alla community per rimanere sempre aggiornato sulle mie attività oppure contattami su LinkedIn

Il nostro approccio a LinkedIn

Insieme definiamo gli obiettivi, disegniamo la strategia, prepariamo il piano d'azione, definiamo le metriche di controllo dei risultati.

I 3 ingredienti principali del nostro intervento sono la CONSULENZA, la FORMAZIONE, il MENTORING. Insieme stabiliamo le dosi, creiamo la giusta ricetta per la tua azienda, troviamo il mix esplosivo per raggiungere e i risultati di business desiderati.

Tutto questo lo facciamo utilizzando un metodo derivato dalla nostra esperienza, che mette al centro le persone e le relazioni, dando vita e delle community esponenziali.

Close

50% Complete

Iscrivimi al canale LinkedIn per Leader ed inviami l'ebook gratuito